Questo sito non utilizza cookie di profilazione né propri né di terze parti (altri siti).
Se prosegui cliccando sul bottone "Continua" acconsenti all'uso dei cookie.
Se cambierai idea potrai modificare le tue preferenze tramite il link denominato Cookie Policy
in calce alle pagine del sito.
Continua
Informativa Cookie
Con il presente documento, la scrivente Tree Real Estate S.r.l., via B. Quaranta 40, Milano tel 0277551, e-mail: direzione@treere.it ("Titolare"), fornisce in conformità agli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 ("Codice Privacy"), nonché al Provvedimento generale del Garante privacy dell'8 maggio 2014, alcune informazioni relative ai cookie utilizzati nel presente sito web.

Cosa sono i cookie
Un "cookie" è un piccolo file di testo creato, sul computer dell'utente, al momento in cui questo accede ad un determinato sito, con lo scopo di immagazzinare e trasportare informazioni. I cookie sono inviati dal sito web visitato dall'utente al suo terminale ove sono memorizzati dal browser dell'utente (Firefox, Google Chrome, Internet Explorer, Mozilla ecc.) per essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Ogni volta che l'utente torna a visitare il sito Web, il browser rinvia questi cookie al sito stesso in modo da permettere ai gestori di offrire all'utente un'esperienza personalizzata, che rifletta i suoi interessi e le sue preferenze e faciliti l'accesso ai servizi in esso contenuti.
I cookie possono essere permanenti ("Cookie Persistenti") se rimangono sul computer finché l'utente non li elimina, oppure temporanei ("Cookie di Sessione") se sono disattivati alla chiusura del browser. I cookie possono anche essere cookie di prime parti ("Cookie del Titolare") se impostati dal gestore del sito visitato, oppure cookie di terze parti se impostati da gestori di siti o di web server diversi da quello visitato con finalità e secondo le modalità da questi definiti ("Cookie di Terze Parti").

Tipologie di cookie

I cookie tecnici
Questi cookie vengono utilizzati per migliorare l'esperienza di navigazione. Nello specifico servono a modificare il contrasto e la dimensione dei caratteri a schermo.

I cookie analytics
I cookie funzionali raccolgono informazioni sull'utilizzo di un sito da parte degli utenti, come ad esempio quali sono le pagine visitate con maggiore frequenza. Questi cookie non memorizzano dati identificativi dei singoli visitatori, ma solo dati aggregati e in forma anonima In sostanza, questi cookie raccolgono informazioni anonime sulle pagine visitate e i messaggi pubblicitari visualizzati.
Questi cookie possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione, del Titolare o di Terze Parti.

Cookie di funzionalità
Questi cookie consentono al sito di ricordare le scelte dei visitatori (ad esempio il nome utente, la lingua o il Paese di accesso) e fornire funzionalità più personalizzate. I cookie di funzionalità possono servire anche per fornire servizi richiesti dall'utente, come l'accesso a un video oppure l'inserimento di un commento su un blog. Le informazioni utilizzate da questi cookie sono in forma anonima e non è possibile tracciare la navigazione degli utenti su altri siti. In sostanza, questi cookie ricordano le scelte individuali fatte dagli utenti per migliorare la loro esperienza di navigazione.
Questi cookie possono essere Cookie Persistenti o Cookie di Sessione, del Titolare o di Terze Parti.

Cookie utilizzati dal Titolare e finalità.

Cookie tecnici
Utilizziamo questa tipologia di cookie per gestire l'invio di richiesta di contatto dal modulo apposito.
Per questi cookies non è richiesto alcun consenso da parte dell'interessato


Cookie di funzionalità
Usiamo questi cookie per migliorare l'esperienza di navigazione:
- gestire il contrasto dei testi
- gestire la dimensione dei caratteri dei testi
Tali cookie potranno essere disattivati cliccando sul link di configurazione in fondo a questa pagina

Cookie di Terze Parti


Google Analytics
Il Sito utilizza Google Analytics. Si tratta di un servizio di analisi web fornito da Google Inc. ("Google") che utilizza dei cookie che vengono depositati sul computer dell'utente per consentire analisi statistiche in forma aggregata in ordine all'utilizzo del sito web visitato.
Per eliminarli dal tuo computer dovrai accedere al link di cui sotto.
Per consultare l'informativa privacy della società Google Inc., titolare autonomo del trattamento dei dati relativi al servizio Google Analytics, si rinvia al sito internet
http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
Per l'opt-out clicca qui.

Cookie tecnici
Abilitati
Disabilitati
Cookie Analytics
Abilitati
Disabilitati


Salva
Elenco Cookie

Locazioni brevi: nuovi adempimenti per l’agente immobiliare

Posted by Giusy Nicosia - 27 luglio 2017 - Aggiornamenti Normativi - No Comments

Immagine-sito_news-locazioni-brevi

 

Ci sono nuovi adempimenti per i consulenti immobiliari in merito alle locazioni brevi con una durata non superiore ai 30 giorni, nell’arco dello stesso anno.

Il consulente immobiliare, quando farà stipulare un contratto di locazione breve che rientra in quelli regolamentati dalla nuova disciplina, dovrà quindi assolvere a questi obblighi:

 

1. Di comunicazione

Chi mette in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare, dovrà trasmettere all’Agenzia delle Entrate questi dati relativi ai contratti conclusi per il loro tramite e stipulati dal 1 giugno 2017

  • nome e cognome del locatore,
  • codice fiscale del locatore,
  • durata del contratto,
  • importo del corrispettivo lordo derivante dal contratto di locazione dovuto dal conduttore sulla base del contratto, e indirizzo dell’immobile.

Non vengono rilevati i dati di colui che affitta (il conduttore) perché non sono oggetto di comunicazione così come i  riferimenti catastali dell’immobile locato.

I dati dovranno essere predisposti e trasmessi attraverso i servizi dell’Agenzia delle Entrate. Il termine fissato per la comunicazione è il 30 giugno dell’anno successivo a quello di conclusione del contratto.

Sanzioni per chi non adempie a questo obbligo

Nel caso in cui la comunicazione dei dati non venga fatta o risulti non precisa o incompleta, è prevista una sanzione che va da euro 250 ad euro 2.000, che si può ridurre a metà se viene effettuata entro i quindici giorni successivi alla scadenza o se, sempre nello stesso arco di tempo, viene effettuata la trasmissione corretta dei dati.

 

2. Della ritenuta d’acconto

I consulenti immobiliari, nei casi i cui incassino i canoni o i corrispettivi relativi ai contratti di “locazione breve” oppure intervengano nel pagamento dei predetti canoni o corrispettivi, dovranno effettuare una ritenuta, in qualità di sostituti di imposta, pari al 21% sull’ammontare dei canoni, corrispondenti all’atto del pagamento al beneficiario. Tale ritenuta verrà considerata a titolo di acconto nel caso in cui non venga esercitata l’opzione per il regime della cedolare secca.

 

Immagine-sito2_news-locazioni-brevi

 

Esempio: il conduttore deve pagare 1.000 a titolo di canone ed il locatore  e la provvigione all’agente di 100. In tal caso  il mediatore dovrà:

  • calcolare la ritenuta del 21 per cento sull’importo pagato dal conduttore a titolo di canone (euro 1.000),
  • versare la ritenuta di 210 euro entro il giorno 16 del mese successivo al momento in cui il mediatore ha ricevuto la somma dal conduttore,
  • versare al locatore l’importo di 690 (pari al canone di 1.000 – 100 di commissione – 210 di ritenuta).

Successivamente il consulente immobiliare dovrà versare la ritenuta all’erario entro il giorno 16 del mese successivo alla data in cui è stata operata e certificarla al locatore mediante la consegna, entro il 31 marzo dell’anno successivo, della certificazione unica. Il versamento dovrà essere effettuato mediante modello F24.

Le nuove disposizioni del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate si applicano solo ai contratti formati a partire dal 1 giugno 2017.

Le novità sono state introdotte dall’art.4 del Decreto Legge n.50 del 24.4.2017. La Legge di conversione  n. 96 del 21.6.2017 ha apportato significative variazioni al testo originario. Il  recente provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 132395/2017 del 12.7.2017 ha stabilito quelle che sono le regole attuative.